FFT vince in Consiglio di Stato in tema di riparto delle quote di esecuzione nel sub-raggruppamento orizzontale

Lo scorso 24 giugno, un Raggruppamento temporaneo fra primarie imprese del settore dei lavori ferroviari, aggiudicatario di un contratto quadro di manutenzione straordinaria degli impianti di sicurezza e segnalamento ferroviario della rete ferroviaria italiana da circa 6 milioni di Euro, ha ottenuto sentenza favorevole in Consiglio di Stato in materia di distribuzione delle quote di esecuzione nel sub-raggruppamento orizzontale (n. 4050/2020).

Ribaltando la decisione del TAR Lazio, il Consiglio di Stato ha accolto la tesi del RTI e, nel solco della sentenza n. 6/2019 dell’Adunanza Plenaria, ha affermato la libertà delle imprese partecipanti al sub-raggruppamento orizzontale di suddividere tra loro le quote di esecuzione dei lavori, anche attribuendo alla mandataria una quota minoritaria dei lavori, purché i requisiti di qualificazione di ciascuna componente del RTI siano sufficienti all’esecuzione della quota di lavori assunti.

Una delle imprese del raggruppamento è stata assistita dalla jv FFT – Fatigato Follieri Teta, con un team composto dai soci di Enrico Follieri & Associati, prof. avv. Enrico Follieri e prof. avv. Francesco Follieri.

L’articolo di approfondimento su Italia Oggi.

Comments are closed.